Scarica l'App
15:0017:0019:1521:30
Hunger Games - Il canto della rivolta - Parte I
Francis Lawrence
Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Julianne Moore, Natalie Dormer, Lily Rabe

Il fenomeno mondiale di Hunger Games torna ad illuminare l’oscurità con Hunger Games – Il canto della rivolta – Parte I.
Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) si trova ora nel Distretto 13 dopo aver annientato i giochi per sempre. Sotto la guida della Presidente Coin (Julianne Moore) e i consigli dei suoi fidati amici, Katniss spiega le sue ali in una battaglia per salvare Peeta (Josh Hutcherson) e un intero Paese incoraggiato dalla sua forza. Hunger Games – Il canto della rivolta – Parte I, è diretto da Francis Lawrence per la sceneggiatura di Danny Strong e Peter Craig, e prodotto dalla Color Force di Nina Jacobson con il produttore Jon Kilik.
Il libro da cui il film è tratto è il terzo della trilogia scritta da Suzanne Collins, stampata in più di 65 milioni di copie solo negli Stati Uniti.

15:0018:1021:15
ARCOBALENOMI
15:0018:1021:15
Interstellar
Christopher Nolan
Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Matt Damon, Jessica Chastain, John Lithgow

In un futuro imprecisato, un drastico cambiamento climatico ha colpito duramente l’agricoltura. Un gruppo di scienziati, sfruttando un “wormhole” per superare le limitazioni fisiche del viaggio spaziale e coprire le immense distanze del viaggio interstellare, cercano di esplorare nuove dimensioni. Il granturco è l’unica coltivazione ancora in grado di crescere e loro sono intenzionati a trovare nuovi luoghi adatti a coltivarlo per il bene dell’umanità.
Il regista visionario Christopher Nolan, che con i suoi film ha rinnovato più di ogni altro la cinematografia contemporanea, si misura questa volta con uno sci-fi dirigendo, come sempre, un cast eccezionale.

VERSIONE 4K

ARCOBALENOMI
DOMENICA ALLE 16 DAL BOLSHOI!
La Figlia del Faraone

Prima coreografia firmata da Marius Petipa, La figlia del faraone viene portata in scena in pompa magna per la prima volta nel 1862 a San Pietroburgo. Divenuta sin da subito immensamente popolare presso il grande pubblico, La figlia del Faraone è stata ripensata e nuovamente coreografata in numerose occasioni. Nel 1864, il balletto è stato trasferito da San Pietroburgo al Teatro Bolshoi di Mosca. In epoca sovietica però l’opera è stata accusata di essere ideologicamente immatura rimanendo così a lungo dimenticata. Nel 2000 Pierre Lacotte ha ricevuto la commissione dal Teatro Bolshoi di far risorgere il possente affresco egiziano pensato da Petipa, dando nuova vita a questo capolavoro dimenticato.

La trama racconta di Lord Wilson, giovane signore inglese che sta viaggiando attraverso l’Egitto assieme al suo servo, John Bull. Ai piedi di una piramide i due incontrano una carovana di mercanti arabi che li invitano nella loro tenda. Improvvisamente scoppia una tremenda tempesta e viaggiatori e mercanti sono costretti a rifugiarsi nella piramide più vicina dove riposa Aspicia (la figlia di uno dei faraoni più potenti d’Egitto) che si trova in una tomba poco lontana dai protagonisti. Quando i viaggiatori cominciano a fumare oppio, la piramide si popola di strani fenomeni e le mummie paiono riprendere vita. Lord Wilson viene magicamente trasportato nel passato, dove diventa Ta-Hor, un antico egiziano perdutamente innamorato di Aspicia che però è promessa sposa di un re Nubian…

15:0017:1519:15
ARCOBALENOMI
15:3017:30
SOLO SABATO E DOMENICA!
Vicky il vichingo

Ispirato ai racconti dello scrittore svedese Runer Jonsson, Vicky è un personaggio cui non si può fare a meno di voler bene, proprio come accade con Pippi Calzelunghe. Del resto Vicky non è come suo padre o come gli altri guerrieri vichinghi: preferisce di gran lunga usare l’ingegno al posto dei muscoli! Il giovanissimo protagonista, interpretato dal simpaticissimo Jonas Hämmerle, somiglia in modo impressionante al personaggio della serie d’animazione: sia per l’aspetto fisico che per il modo divertente, fresco e genuino con cui si relaziona ai giovani spettatori e ai loro genitori. E sarà proprio Vicky a guidare il pubblico dei cinema nel cuore del villaggio vichingo in cui vive, tra incredibili peripezie e soluzioni geniali, prodi vichinghi e rischiose missioni di salvataggio…

ANTEPRIMA LUNEDÌ 24 ALL'ARCOBALENO!
David Bowie is

Dopo aver debuttato al Victoria and Albert Museum di Londra nel 2013 con uno straordinario record di pubblico (sono stati infatti oltre 311.000 i visitatori in pochissimi mesi), arriva al cinema la più incredibile mostra mai allestita per il più camaleontico artista del rock internazionale: DAVID BOWIE.

Girato tra le sale del Victoria and Albert Museum di Londra, David Bowie Is è un viaggio lungo 50 anni di carriera, innumerevoli trasformazioni e personaggi – dal Major Tom di “Space oddity” a “Ziggy Stardust”, dal Thin White Duke di “Station to Station” al diafano post-rocker di “Heroes” fino ai trionfi di “Let’s dance” e del più recente “The next day” – eccentrici costumi di scena e una colonna sonora composta di canzoni che hanno fatto la storia del rock. David Bowie Is è una mostra diventata leggenda che ora arriva nei cinema italiani solo il 25 e il 26 novembre per guidare gli spettatori tra i 300 oggetti esposti che includono filmati, fotografie, testi scritti a mano, storyboard per i video, bozzetti di costumi e scenografie… Un patrimonio di memorabilia legati al mondo di un uomo che è stato in grado di cambiare la nostra cultura, dalla musica alla moda, dalle performance al design.

 

All’ARCOBALENO speciale anteprima lunedì 24 novembre ore 20!

ARCOBALENOMI
15:00
Frank
Lenny Abrahamson
Michael Fassbender, Domhnall Gleeson, Maggie Gyllenhaal, Scoot McNairy, Carla Azar

Jon è un mesto impiegato che scrive canzoni e insegue il sogno di diventare un musicista. Un giorno per puro caso assiste al tentato suicidio del tastierista dei Soronprfbs e si trova a sostituirlo in concerto la sera stessa. Nonostante l’esito della serata sia catastrofico, Jon entra nel gruppo e si unisce a loro per registrare un album. Quasi ogni membro della band ha avuto problemi psichici, a partire dal leader, Frank, che da anni ha le fattezze coperte da una testa gigante di cartapesta. A poco a poco Jon diventa amico di Frank e cerca di carpire il segreto della sua creatività.

ARCOBALENOMI
17:00
Frances Ha
Noah Baumbach
Greta Gerwig, Mickey Sumner, Adam Driver, Michael Zegen, Patrick Heusinger

Frances vive a New York ma non ha un vero appartamento, è un’aspirante ballerina ma non fa veramente parte della compagnia con cui danza. La sua migliore amica, Sophie, è per lei un’altra se stessa “con capelli differenti”, ma quando Sophie conosce Patch e si trasferisce da lui, Frances deve imparare a badare se stessa da sola.
Come Gena Rowland per Cassavetes, Mariel Hemingway per Woody Allen o Anna Karina per Godard, Greta Gerwig si offre all’obiettivo di Noah Baumbach nella sua eccezionale quotidianità, o quotidiana eccezionalità che dir si voglia. Il filtro dello sguardo è tanto curioso quanto affettuoso e non si sa se sia più la Gerwig ad offrire l’anima a Francis, la protagonista del film, o la sceneggiatura del film, scritta dal regista, ad offrire all’attrice quanto di meglio potesse chiedere.

Da Mymovies.it

15:00
SOLO SABATO E DOMENICA!
Doraemon

L’inetto, perdigiorno, lamentoso e vittimista Nobita riceve la visita di un suo pronipote che tramite una macchina del tempo gli consegna Doraemon, un gatto robot proveniente dalla sua epoca che ha il compito di aiutarlo a diventare una persona migliore così che non si avveri il suo tragico futuro: investire tutto in una compagnia dal cui fallimento non si riprenderà mai. Dopo una prima fase in cui grazie a Doraemon e ai suoi strumenti tecnologici Nobita mette una pezza ad ogni guaio combinato (e si vendica delle angherie di amici e compagni che lo prendono in giro), arriverà un’avventura così importante da non necessitare aiuti esterni.

17:5021:00
Il giovane favoloso
Mario Martone
Elio Germano, Michele Riondino, Massimo Popolizio, Anna Mouglalis, Valerio Binasco

Il giovane favoloso inizia con la visione di tre bambini che giocano dietro una siepe, nel giardino di una casa austera. Sono i fratelli Leopardi, e la siepe è una di quelle oltre le quali Giacomo cercherà di gettare lo sguardo, trattenuto nel suo anelito di vita e di poesia da un padre severo e convinto che il destino dei figli fosse quello di dedicarsi allo “studio matto e disperatissimo” nella biblioteca di famiglia, senza mai confrontarsi con il mondo esterno.
Mario Martone comincia a raccontare il “suo” Leopardi proprio dalla giovinezza a Recanati, seguendo Giacomo nella ricerca costantemente osteggiata da Monaldo e da una madre bigotta e anaffettiva delineata in poche pennellate, lasciandoci intuire che sia stata altrettanto, e forse più, castrante del padre: sarà lei, più avanti, a prestare il volto a quella Natura ostile cui il poeta si rivolgerà per tutta la vita con profondo rancore e con la disperazione del figlio eternamente abbandonato.

21:30
ARCOBALENOMI
19:0021:30
The judge
David Dobkin
Robert Downey Jr., Leighton Meester, Vera Farmiga, Sarah Lancaster, Vincent D'Onofrio

Hank Palmer è un avvocato difensore specializzato nel tenere fuori dal carcere i peggiori mascalzoni di Chicago. Molto tempo addietro ha lasciato la nativa Carlinville, cittadina dell’Indiana, perdendo ogni contatto con la famiglia di origine, con l’unica eccezione della mamma. Quando una telefonata gli annuncia che la madre è improvvisamente deceduta, Hank deve fare ritorno a Carlinville e confrontarsi con il suo più acerrimo nemico: suo padre Joseph, giudice della contea, uomo integerrimo e di grande severità, che non ha mai approvato il carattere ribelle e individualista del figlio. A funerale avvenuto, e dopo una serie di scontri verbali con papà, Hank sta per tornare a Chicago e lasciarsi di nuovo la famiglia alle spalle, ma il fratello maggiore Glen lo avverte che “il giudice”, come Joseph viene chiamato anche in famiglia, è stato accusato di omicidio. Sarà Hank a difenderlo, o Joseph andrà incontro al suo destino con stoica determinazione?

ARCOBALENOMI
21:15
Boyhood
Richard Linklater
Ellar Coltrane, Patricia Arquette, Ethan Hawke, Tamara Jolaine, Nick Krause

Mason (8 anni) vive con sua madre Olivia e la sorella Samantha di poco più grande ma senza il padre Mason sr., da anni separato ma rimasto comunque vicino ai ragazzi. Nonostante la madre abbia la tendenza a trovare nuovi mariti non eccezionali e costringa i figli a traslocare spesso, cambiare scuola e amicizie, lo stesso i due mantengono un rapporto forte con il padre e con lei nonostante tutto, passando 12 anni della loro vita assieme fino al momento di passare al college e di lasciare la famiglia.
Boyhood è molto più di un period movie sugli ultimi 12 anni degli Stati Uniti ed è molto più di un romanzo di formazione. È addirittura molto più di un particolare esperimento cinematografico (realizzare un lungometraggio lungo più di una decade, riunendo ogni anno il cast per girare alcune scene e vederli così invecchiare realmente), è un grandissimo affresco sull’essere ragazzi americani oggi, partendo dalle radici, dalla formazione individuale, un racconto fondato quasi tutto sul concetto di famiglia, non tanto come nucleo ma come elemento centrale nella “boyhood”, l’età tra gli 8 e i 20 anni. C’è un paese intero e il suo spirito per come è vivo oggi nella storia per nulla clamorosa di Mason.

ARCOBALENOMI
19:20
19:20
Rassegna Aperitivo con i classici

Dopo il successo di quest’estate al Ducale Multisala, torna la rassegna Aperitivo con i Classici e raddoppia anche all’Arcobaleno!

Questa volta i titoli sono tredici e ci accompagneranno fino a Natale.

Si parte venerdì 26 settembre con il capolavoro di François Truffaut I 400 colpi, che andrà in programmazione regolare ogni giorno alle ore 19.20 fino a mercoledì 1 ottobre.

A seguire una serie di appuntamenti fissi, che riproporanno lo stesso titolo il martedì all’Arcobaleno e il giovedì al Ducale: da Psyco al Padrino, da capolavori del cinema francese come Les enfants du Paradis e La Grande Illusione, a Via col vento, di cui si celebra quest’anno il 75° anniversario, passando per i restauri nuovi di zecca di Gioventù bruciata e dell’intramontabile Tempi Moderni, per concludersi con il film natalizio per eccellenza, La vita è meravigliosa, per brindare insieme alle feste natalizie.

 

Tutti i giorni, unico orario, quello dell’aperitivo, le 19.20.

Compreso nel prezzo, un free drink di benvenuto!

Prezzo intero: 7,00 € con free drink

Conservando il biglietto intero di uno dei titoli e mostrandolo alla cassa, si potranno vedere i film successivi al prezzo ridotto di € 5,50, sempre con aperitivo incluso. Una sorta di abbonamento “virtuale” che però non vincola alla scelta di un giorno specifico.

 

Ecco il programma nel dettaglio:

I 400 colpi (1959) – ** NUOVO RESTAURO – IN PROGRAMMAZIONE DAL 26 SETTEMBRE ALL’1 OTTOBRE– ARCOBALENO E DUCALE

 

Psyco (1960) – ARCOBALENO GIOVEDì 2 OTTOBRE – DUCALE MARTEDì 7 OTTOBRE

 

Il padrino (1972) – ARCOBALENO GIOVEDì 9 OTTOBRE – DUCALE MARTEDì 14 OTTOBRE

 

Les Enfants du Paradis (1943-44) – ARCOBALENO GIOVEDì 16 OTTOBRE – MARTEDì 21 OTTOBRE

 

 

Chinatown (1974) – ARCOBALENO GIOVEDì 23 OTTOBRE – MARTEDì 28 OTTOBRE

 

Irma la dolce (1963) – ARCOBALENO GIOVEDì 30 OTTOBRE – DUCALE MARTEDì 4 NOVEMBRE

 

 

Gioventù bruciata (1955) ** NUOVO RESTAURO –  7 NOVEMBRE  – ARCOBALENO E DUCALE di Nicholas Ray con James Dean, Natalie Wood, Sal Mineo , Jim Backus, Ann Doran.

 

La grande illusione (1937) – ARCOBALENO GIOVEDì 13 NOVEMBRE – DUCALE MARTEDì 18 NOVEMBRE

 

 

Roma città aperta (1945) – ARCOBALENO GIOVEDì 20 NOVEMBRE – DUCALE MARTEDì 25 NOVEMBRE

 

VIA COL VENTO (1939) – 75° ANNIVERSARIO

ARCOBALENO GIOVEDì 27 NOVEMBRE e 4 DICEMBRE– DUCALE MARTEDì 2 DICEMBRE

 

Tempi Moderni (1936)** NUOVO RESTAURO – UNA SETTIMANA DI PROGRAMMAZIONE DAL 10 AL 15 DICEMBRE – ARCOBALENO E DUCALE

 

La vita è meravigliosa (1946) DUCALE MARTEDì 16 DICEMBRE – ARCOBALENO GIOVEDì 18 DICEMBRE –con brindisi di Buon Natale!

 

ARCOBALENOMI
Il Balletto del Bolshoi - stagione 2014/2015

La nuova stagione del balletto classico trasmesso dal Teatro Bolshoi di Mosca. Un appuntamento che unisce gli appassionati di tutta Italia portando sul grande schermo l’eccezionale cartellone del Teatro moscovita e il talento del suo corpo di ballo, mostrando anche il dietro le quinte delle esibizioni più attese.

Biglietti: intero 15 euro/ ridotto 12/convenzioni e scuole 9.

Abbonamento a 6 spettacoli: 54 eurotessere prossimamente in vendita al cinema


 

PROSSIMAMENTE
Tempi moderni

COPIA RESTAURATA DALLA CINETECA DI BOLOGNA

RASSEGNA APERITIVO CON I CLASSICI – CON APERTIVO OMAGGIO!

Modern Times è tutt’altro che un ‘film a tema’ e se Chaplin effettivamente si schiera a favore degli uomini contro la società e le sue macchine, la sua dichiarazione non si situa sul piano della contingenza politica o sociologica, ma unicamente su quello morale, e sempre attraverso lo stile. Il movimento creatore prende sempre avvio dall’espressione comica e il significato che sviluppa è innanzitutto la perfetta messa in scena di una situazione. […] Modern Times appare come la sola favola cinematografica che sappia cogliere lo sconforto dell’uomo del XX secolo di fronte alle meccaniche sociali e tecnologiche. Questo ritorno alle origini burlesche (confermato dalla presenza di vecchi compagni come Chester Conklin e Henry Bergman) dunque, non è affatto una regressione, poiché la tecnica della comicità si purifica, e al contatto con il grande tema che orchestra acquista un’ampiezza e un rigore classici. […] È vero che nel 1936, con il cinema parlato, si erano imposti dei nuovi stili comici, da una parte quello della commedia americana (Frank Capra), dall’altro, il delirio assurdo del fratelli Marx e di W.C. Fields. Il film di Chaplin, completamente muto, appariva allora desueto e anacronistico. Ma il tempo, cancellando le prospettive, lo restituisce al suo classicismo e rivela chiaramente che al di là degli stili, l’importante è lo stile. È più che lo stile, il genio. (André Bazin)

DAL 8 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
I pinguini di Madagascar

Prodotto dalla DreamWorks Animation e distribuito dalla 20th Century Fox, I pinguini di Madagascar è uno spin-off della fortunata serie di film d’animazione Madagascar. I protagonisti indiscussi di questa nuova avventura sono i quattro pinguini Skipper, Kowalski, Rico e Soldato che questa volta si ritroveranno a risolvere un complicato caso di spionaggio.

DAL 27 NOVEMBRE
PROSSIMAMENTE
Magic in the moonlight
Woody Allen
Eileen Atkins, Colin Firth, Marcia Gay Harden, Hamish Linklater, Simon McBurney.

L’illusionista cinese Wei Ling Soo è il più celebrato mago della sua epoca, ma pochi sanno che il suo costume cela l’identità di Stanley Crawford, uno scorbutico ed arrogante inglese con un’altissima opinione di sé stesso ed un’avversione per i finti medium che dichiarano di essere in grado di realizzare magie. Convinto dal suo vecchio amico, Howard Burkan, Stanley si reca in missione nella residenza della famiglia Catledge, in Costa Azzurra: Grace la madre, Brice il figlio (Hamish Linklater) e Caroline la figlia. Si presenta come un uomo d’affari di nome Stanley Taplinger per smascherare la giovane ed affascinante chiaroveggente Sophie Baker che risiede lì insieme a sua madre. Sophie arriva a villa Catledge su invito di Grace, la quale è convinta che Sophie la possa aiutare ad entrare in contatto con il suo ultimo marito e, una volta giunta lì, attira l’attenzione di Brice, che si innamora di lei perdutamente.

DAL 4 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTADUCALEARCOBALENO
Matisse

MATISSE
dalla Tate Modern di Londra e dal Moma di New York

 Arriva sul grande schermo l’esclusiva visita che guida lo spettatore nella trionfale mostra sui “dipinti con le forbici”
Uno spettacolo meravigliosamente orchestrato
The ObserverOccorre guardare tutta la vita con gli occhi di un bambino
Henri Matisse
Solo il 9 dicembre  all’Arcobaleno Filmcenter e al Ducale Multisala
IL 9 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTAARCOBALENODUCALE
Nick Cave - 20.000 days on earth
IAIN FORSYTH & JANE POLLARD

NICK CAVE: 20.000 DAYS ON EARTH è un viaggio poetico attraverso la giornata dell’artista, poeta e rocker maledetto (colonna sonora firmata dallo stesso Cave e Warren Ellis) con un cast formato tra l’altro dai Bad Seeds e Kylie Minogue.

Un film che scava nella complessità del personaggio Cave cercando di mettere a fuoco il suo processo creativo, tra finzione e realtà, tra dramma e commedia, e che la critica di tutto il mondo ha definito con aggettivi entusiastici

DAL 2 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTAARCOBALENO
DOMENICA ALLE 19!
La spia - A most wanted man
Anton Corbijn
Philip Seymour Hoffman, Robin Wright, Rachel McAdams, Willem Dafoe, Daniel Brühl.

Ad Amburgo e all’indomani degli attentati terroristici dell’undici settembre, Issa Karpov, un povero diavolo di origine russo-cecena, approda nel porto deciso a recuperare il denaro che suo padre, uno spietato criminale di guerra, ha accumulato impunemente. Allertati i servizi segreti tedeschi e americani, spetta a Günther Bachmann scoprire se Issa Karpov è un innocente coinvolto in una storia più grande di lui o un pericoloso terrorista pronto a fare esplodere Amburgo. Cinico e deluso col vizio dell’alcol e della solitudine, Bachmann non può sbagliare e deve riscattare un passato e un fallimento pesante. Costretto suo malgrado a lavorare con un agente americano, con cui sembra nascere un’intesa sentimentale e professionale, Günther Bachmann è deciso a distinguere il bene dal male e a consegnare alla giustizia soltanto i cattivi, quelli che si nascondono dietro una mitezza e una filantropia di facciata.

IL 23 NOVEMBRE
PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTAARCOBALENO
Trash
Stephen Daldry
Rooney Mara, Martin Sheen, Wagner Moura, Selton Mello, André Ramiro

Rafael, Gardo e Gabriel detto Rato hanno 14 anni e vivono nelle favelas brasiliane, campando grazie allo smistamento dei rifiuti. Un giorno Rafael trova nella discarica un portafogli che contiene denaro, una foto con alcuni numeri sul retro, un calendario con l’immagine di San Francesco e una chiave. Subito dopo la polizia locale, per cui i ragazzini non nutrono né fiducia né simpatia, cala sulle favelas alla ricerca del portafoglio. Il gioco si fa duro, ma i nostri piccoli eroi non rinunciano a giocare.

 

DAL 27 NOVEMBRE
PROSSIMAMENTE
Quadrophenia
Franc Roddam
Sting, Phil Daniels, Mark Wingett, Leslie Ash

Il film capolavoro ispirato all’omonimo album degli Who torna al cinema a 35 anni dall’uscita, in versione restaurata e digitalizzata.
MERCOLEDI’ 10 DICEMBRE SOLO PER UN GIORNO

IL 10 DICEMBRE