Scarica l'App
15:1017:1019:3021:30
Ogni maledetto Natale
Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo
Alessandro Cattelan, Marco Giallini, Corrado Guzzanti, Alessandra Mastronardi, Valerio Mastandrea

Massimo e Giulia si innamorano a prima vista, senza sapere quasi nulla l’uno dell’altra. Quando, dopo pochi giorni di frequentazione, Giulia invita Massimo a trascorrere il Natale a casa sua, il ragazzo inizialmente rifiuta, perché per lui quella ricorrenza è “il momento più spaventoso dell’anno”. Ma la nostalgia di Giulia lo convince ad accettare l’invito della ragazza, e Massimo si ritrova a trascorrere la vigilia con i Colardo, un gruppo di boscaioli del viterbese che sembrano essere rimasti fermi all’età della pietra, quanto a grazie sociali.

ARCOBALENOMI
FilmMaker Fest

 

In un panorama affollatissimo di festival e kermesse che si contendono i film e l’attenzione di spettatori e media, l’identità di Filmmaker è netta e riconoscibile: un festival laboratorio aperto alle collaborazioni, interessato a scoprire e a sostenere nuovi autori, nuove forme di cinema, nuove relazioni con il pubblico.

A Filmmaker, insieme alla visione dei film, si pensa, si progetta e si sostiene economicamente il nuovo cinema: in oltre trent’anni di attività il festival ha tenuto a battesimo almeno tre generazioni di registi italiani e prodotto più di 80 film, e tramite “mediatori” del valore di Frederick Wiseman, Johan van der Keuken, Luc e Jean-Pierre Dardenne, Rithy Panh, Errol Morris e Ulrich Seidl, ha diffuso vocazioni a vedere e a pensare un cinema nuovo e fuori dagli schemi, internazionale e libero.

Filmmaker è stata riconosciuta negli anni come l’iniziativa che più di ogni altra ha dato testimonianza di nuovi percorsi e nuove tendenze nel cinema. Ha promosso il lavoro di giovani registi, ha suscitato incontri tra grandi autori internazionali e il pubblico cittadino, ha favorito scambi tra esperienze anche di discipline diverse. La sua attività è stata sostenuta, negli anni, da enti pubblici, da case di produzione, da televisioni e da organismi che agiscono nel mercato audiovisivo.

Oggi Filmmaker è un festival completo dove il Concorso Internazionale, la Retrospettiva, l’OFF, le Masterclass e le Produzioni sono parte di un progetto armonico che da una parte offre al pubblico le migliori esperienze del “cinema della realtà” contemporaneo e dall’altra semina idee e pratiche all’interno della comunità del giovane cinema milanese e italiano. Senza mai dimenticare il lavoro di approfondimento sulla storia del cinema, nella consapevolezza che non c’è innovazione senza conoscenza del passato.

15:0017:1519:1021:30
Hunger Games - Il canto della rivolta - Parte I
Francis Lawrence
Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Julianne Moore, Natalie Dormer, Lily Rabe

Il fenomeno mondiale di Hunger Games torna ad illuminare l’oscurità con Hunger Games – Il canto della rivolta – Parte I.
Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) si trova ora nel Distretto 13 dopo aver annientato i giochi per sempre. Sotto la guida della Presidente Coin (Julianne Moore) e i consigli dei suoi fidati amici, Katniss spiega le sue ali in una battaglia per salvare Peeta (Josh Hutcherson) e un intero Paese incoraggiato dalla sua forza. Hunger Games – Il canto della rivolta – Parte I, è diretto da Francis Lawrence per la sceneggiatura di Danny Strong e Peter Craig, e prodotto dalla Color Force di Nina Jacobson con il produttore Jon Kilik.
Il libro da cui il film è tratto è il terzo della trilogia scritta da Suzanne Collins, stampata in più di 65 milioni di copie solo negli Stati Uniti.

ARCOBALENOMI
15:1017:1019:10
15:1017:1019:10
I pinguini di Madagascar

Prodotto dalla DreamWorks Animation e distribuito dalla 20th Century Fox, I pinguini di Madagascar è uno spin-off della fortunata serie di film d’animazione Madagascar. I protagonisti indiscussi di questa nuova avventura sono i quattro pinguini Skipper, Kowalski, Rico e Soldato che questa volta si ritroveranno a risolvere un complicato caso di spionaggio.

15:0018:1021:15
ARCOBALENOMI
15:0018:1021:10
Interstellar
Christopher Nolan
Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Matt Damon, Jessica Chastain, John Lithgow

In un futuro imprecisato, un drastico cambiamento climatico ha colpito duramente l’agricoltura. Un gruppo di scienziati, sfruttando un “wormhole” per superare le limitazioni fisiche del viaggio spaziale e coprire le immense distanze del viaggio interstellare, cercano di esplorare nuove dimensioni. Il granturco è l’unica coltivazione ancora in grado di crescere e loro sono intenzionati a trovare nuovi luoghi adatti a coltivarlo per il bene dell’umanità.
Il regista visionario Christopher Nolan, che con i suoi film ha rinnovato più di ogni altro la cinematografia contemporanea, si misura questa volta con uno sci-fi dirigendo, come sempre, un cast eccezionale.

VERSIONE 4K

SOLO SABATO E DOMENICA!
Vicky il vichingo

Ispirato ai racconti dello scrittore svedese Runer Jonsson, Vicky è un personaggio cui non si può fare a meno di voler bene, proprio come accade con Pippi Calzelunghe. Del resto Vicky non è come suo padre o come gli altri guerrieri vichinghi: preferisce di gran lunga usare l’ingegno al posto dei muscoli! Il giovanissimo protagonista, interpretato dal simpaticissimo Jonas Hämmerle, somiglia in modo impressionante al personaggio della serie d’animazione: sia per l’aspetto fisico che per il modo divertente, fresco e genuino con cui si relaziona ai giovani spettatori e ai loro genitori. E sarà proprio Vicky a guidare il pubblico dei cinema nel cuore del villaggio vichingo in cui vive, tra incredibili peripezie e soluzioni geniali, prodi vichinghi e rischiose missioni di salvataggio…

21:00
Il giovane favoloso
Mario Martone
Elio Germano, Michele Riondino, Massimo Popolizio, Anna Mouglalis, Valerio Binasco

Il giovane favoloso inizia con la visione di tre bambini che giocano dietro una siepe, nel giardino di una casa austera. Sono i fratelli Leopardi, e la siepe è una di quelle oltre le quali Giacomo cercherà di gettare lo sguardo, trattenuto nel suo anelito di vita e di poesia da un padre severo e convinto che il destino dei figli fosse quello di dedicarsi allo “studio matto e disperatissimo” nella biblioteca di famiglia, senza mai confrontarsi con il mondo esterno.
Mario Martone comincia a raccontare il “suo” Leopardi proprio dalla giovinezza a Recanati, seguendo Giacomo nella ricerca costantemente osteggiata da Monaldo e da una madre bigotta e anaffettiva delineata in poche pennellate, lasciandoci intuire che sia stata altrettanto, e forse più, castrante del padre: sarà lei, più avanti, a prestare il volto a quella Natura ostile cui il poeta si rivolgerà per tutta la vita con profondo rancore e con la disperazione del figlio eternamente abbandonato.

ARCOBALENOMI
15:0017:1019:2021:30
Trash
Stephen Daldry
Rooney Mara, Martin Sheen, Wagner Moura, Selton Mello, André Ramiro

Rafael, Gardo e Gabriel detto Rato hanno 14 anni e vivono nelle favelas brasiliane, campando grazie allo smistamento dei rifiuti. Un giorno Rafael trova nella discarica un portafogli che contiene denaro, una foto con alcuni numeri sul retro, un calendario con l’immagine di San Francesco e una chiave. Subito dopo la polizia locale, per cui i ragazzini non nutrono né fiducia né simpatia, cala sulle favelas alla ricerca del portafoglio. Il gioco si fa duro, ma i nostri piccoli eroi non rinunciano a giocare.

 

ARCOBALENOMI
19:20
19:20
Rassegna Aperitivo con i classici

Dopo il successo di quest’estate al Ducale Multisala, torna la rassegna Aperitivo con i Classici e raddoppia anche all’Arcobaleno!

Questa volta i titoli sono tredici e ci accompagneranno fino a Natale.

Si parte venerdì 26 settembre con il capolavoro di François Truffaut I 400 colpi, che andrà in programmazione regolare ogni giorno alle ore 19.20 fino a mercoledì 1 ottobre.

A seguire una serie di appuntamenti fissi, che riproporanno lo stesso titolo il martedì all’Arcobaleno e il giovedì al Ducale: da Psyco al Padrino, da capolavori del cinema francese come Les enfants du Paradis e La Grande Illusione, a Via col vento, di cui si celebra quest’anno il 75° anniversario, passando per i restauri nuovi di zecca di Gioventù bruciata e dell’intramontabile Tempi Moderni, per concludersi con il film natalizio per eccellenza, La vita è meravigliosa, per brindare insieme alle feste natalizie.

 

Tutti i giorni, unico orario, quello dell’aperitivo, le 19.20.

Compreso nel prezzo, un free drink di benvenuto!

Prezzo intero: 7,00 € con free drink

Conservando il biglietto intero di uno dei titoli e mostrandolo alla cassa, si potranno vedere i film successivi al prezzo ridotto di € 5,50, sempre con aperitivo incluso. Una sorta di abbonamento “virtuale” che però non vincola alla scelta di un giorno specifico.

 

Ecco il programma nel dettaglio:

I 400 colpi (1959) – ** NUOVO RESTAURO – IN PROGRAMMAZIONE DAL 26 SETTEMBRE ALL’1 OTTOBRE– ARCOBALENO E DUCALE

 

Psyco (1960) – ARCOBALENO GIOVEDì 2 OTTOBRE – DUCALE MARTEDì 7 OTTOBRE

 

Il padrino (1972) – ARCOBALENO GIOVEDì 9 OTTOBRE – DUCALE MARTEDì 14 OTTOBRE

 

Les Enfants du Paradis (1943-44) – ARCOBALENO GIOVEDì 16 OTTOBRE – MARTEDì 21 OTTOBRE

 

 

Chinatown (1974) – ARCOBALENO GIOVEDì 23 OTTOBRE – MARTEDì 28 OTTOBRE

 

Irma la dolce (1963) – ARCOBALENO GIOVEDì 30 OTTOBRE – DUCALE MARTEDì 4 NOVEMBRE

 

 

Gioventù bruciata (1955) ** NUOVO RESTAURO –  7 NOVEMBRE  – ARCOBALENO E DUCALE di Nicholas Ray con James Dean, Natalie Wood, Sal Mineo , Jim Backus, Ann Doran.

 

La grande illusione (1937) – ARCOBALENO GIOVEDì 13 NOVEMBRE – DUCALE MARTEDì 18 NOVEMBRE

 

 

Roma città aperta (1945) – ARCOBALENO GIOVEDì 20 NOVEMBRE – DUCALE MARTEDì 25 NOVEMBRE

 

VIA COL VENTO (1939) – 75° ANNIVERSARIO

ARCOBALENO GIOVEDì 27 NOVEMBRE e 4 DICEMBRE– DUCALE MARTEDì 2 DICEMBRE

 

Tempi Moderni (1936)** NUOVO RESTAURO – UNA SETTIMANA DI PROGRAMMAZIONE DAL 10 AL 15 DICEMBRE – ARCOBALENO E DUCALE

 

La vita è meravigliosa (1946) DUCALE MARTEDì 16 DICEMBRE – ARCOBALENO GIOVEDì 18 DICEMBRE –con brindisi di Buon Natale!

 

ARCOBALENOMI
Il Balletto del Bolshoi - stagione 2014/2015

La nuova stagione del balletto classico trasmesso dal Teatro Bolshoi di Mosca. Un appuntamento che unisce gli appassionati di tutta Italia portando sul grande schermo l’eccezionale cartellone del Teatro moscovita e il talento del suo corpo di ballo, mostrando anche il dietro le quinte delle esibizioni più attese.

Biglietti: intero 15 euro/ ridotto 12/convenzioni e scuole 9.

Abbonamento a 6 spettacoli: 54 eurotessere prossimamente in vendita al cinema


 

PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTAARCOBALENO
La Bayadère

Il balletto classico dal Bolshoi di Mosca

La Bayadère fu una creazione originale di Marius Petipa su musica del compositore austriaco Léon Minkus. Il termine bayadera indica le danzatrici indiane: la storia si svolge infatti in una terra antica ed esotica tra scene di mimo e sontuose atmosfere che richiamano la moda romantica di quegli anni. Il Grand Pas Classique (noto anche con il titolo Il regno delle ombre) è uno dei pezzi più famosi del balletto ma anche di tutta la storia della danza: ambientato nel regno dei morti, fonde geometrie rigorose e figurazioni complesse in un’atmosfera ricca di suggestioni. La prima rappresentazione avvenne a San Pietroburgo nel 1877 e fu seguita da numerosi altri allestimenti e rivisitazioni.

IL 7 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
Magic in the moonlight
Woody Allen
Eileen Atkins, Colin Firth, Marcia Gay Harden, Hamish Linklater, Simon McBurney.

L’illusionista cinese Wei Ling Soo è il più celebrato mago della sua epoca, ma pochi sanno che il suo costume cela l’identità di Stanley Crawford, uno scorbutico ed arrogante inglese con un’altissima opinione di sé stesso ed un’avversione per i finti medium che dichiarano di essere in grado di realizzare magie. Convinto dal suo vecchio amico, Howard Burkan, Stanley si reca in missione nella residenza della famiglia Catledge, in Costa Azzurra: Grace la madre, Brice il figlio (Hamish Linklater) e Caroline la figlia. Si presenta come un uomo d’affari di nome Stanley Taplinger per smascherare la giovane ed affascinante chiaroveggente Sophie Baker che risiede lì insieme a sua madre. Sophie arriva a villa Catledge su invito di Grace, la quale è convinta che Sophie la possa aiutare ad entrare in contatto con il suo ultimo marito e, una volta giunta lì, attira l’attenzione di Brice, che si innamora di lei perdutamente.

DAL 4 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTAARCOBALENODUCALE
Nick Cave - 20.000 days on earth
IAIN FORSYTH & JANE POLLARD

NICK CAVE: 20.000 DAYS ON EARTH è un viaggio poetico attraverso la giornata dell’artista, poeta e rocker maledetto (colonna sonora firmata dallo stesso Cave e Warren Ellis) con un cast formato tra l’altro dai Bad Seeds e Kylie Minogue.

Un film che scava nella complessità del personaggio Cave cercando di mettere a fuoco il suo processo creativo, tra finzione e realtà, tra dramma e commedia, e che la critica di tutto il mondo ha definito con aggettivi entusiastici

DAL 2 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
Quadrophenia
Franc Roddam
Sting, Phil Daniels, Mark Wingett, Leslie Ash

Il film capolavoro ispirato all’omonimo album degli Who torna al cinema a 35 anni dall’uscita, in versione restaurata e digitalizzata.
MERCOLEDI’ 10 DICEMBRE SOLO PER UN GIORNO

IL 10 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTADUCALEARCOBALENO
Matisse

MATISSE
dalla Tate Modern di Londra e dal Moma di New York

 Arriva sul grande schermo l’esclusiva visita che guida lo spettatore nella trionfale mostra sui “dipinti con le forbici”
Uno spettacolo meravigliosamente orchestrato
The ObserverOccorre guardare tutta la vita con gli occhi di un bambino
Henri Matisse
Solo il 9 dicembre  all’Arcobaleno Filmcenter e al Ducale Multisala
IL 9 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
Tempi moderni

COPIA RESTAURATA DALLA CINETECA DI BOLOGNA

RASSEGNA APERITIVO CON I CLASSICI – CON APERTIVO OMAGGIO!

Modern Times è tutt’altro che un ‘film a tema’ e se Chaplin effettivamente si schiera a favore degli uomini contro la società e le sue macchine, la sua dichiarazione non si situa sul piano della contingenza politica o sociologica, ma unicamente su quello morale, e sempre attraverso lo stile. Il movimento creatore prende sempre avvio dall’espressione comica e il significato che sviluppa è innanzitutto la perfetta messa in scena di una situazione. […] Modern Times appare come la sola favola cinematografica che sappia cogliere lo sconforto dell’uomo del XX secolo di fronte alle meccaniche sociali e tecnologiche. Questo ritorno alle origini burlesche (confermato dalla presenza di vecchi compagni come Chester Conklin e Henry Bergman) dunque, non è affatto una regressione, poiché la tecnica della comicità si purifica, e al contatto con il grande tema che orchestra acquista un’ampiezza e un rigore classici. […] È vero che nel 1936, con il cinema parlato, si erano imposti dei nuovi stili comici, da una parte quello della commedia americana (Frank Capra), dall’altro, il delirio assurdo del fratelli Marx e di W.C. Fields. Il film di Chaplin, completamente muto, appariva allora desueto e anacronistico. Ma il tempo, cancellando le prospettive, lo restituisce al suo classicismo e rivela chiaramente che al di là degli stili, l’importante è lo stile. È più che lo stile, il genio. (André Bazin)

DAL 8 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
PREACQUISTA / PRENOTAARCOBALENO
Pride
Matthew Warchus
Bill Nighy, Imelda Staunton, Dominic West, Paddy Considine, George MacKay

Londra, 1984. Joe partecipa tra mille timidezze e ritrosie al Gay Pride e si unisce alla frangia più politicizzata del corteo, già proiettata sulla successiva battaglia in difesa dei minatori in sciopero contro i tagli della Thatcher. Guidati dal giovane Mark, i LGSM (Lesbians and Gays Support The Miners) cominciano il loro difficile percorso di protesta, che li conduce in Galles, nella remota comunità di Dulais. Superata l’iniziale ritrosia, tra attivisti gay e minatori nascerà una sincera amicizia e un’incrollabile solidarietà umana.

DAL 11 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
Jimmy's hall - Una storia d'amore e libertà
Ken Loach
Barry Ward, Simone Kirby, Jim Norton, Andrew Scott, Francis Magee

Nel 1921, un’Irlanda sull’orlo della guerra civile, Jimmy Gralton aveva costruito nel suo paese di campagna un locale dove si poteva danzare, fare pugilato, imparare il disegno e partecipare ad altre attività culturali. Tacciato di comunismo era stato costretto a lasciare la propria terra per raggiungere gli Stati Uniti. Dieci anni dopo Jimmy vi fa ritorno e sono i giovani a spingerlo a riaprire il locale. Gralton è inizialmente indeciso ma ben presto cede alle richieste. Chi gli era stato ostile in passato torna a contrastarlo.

DAL 18 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
Big Hero 6

Ogni notte, nei vicoli più reconditi della metropoli futuristica di San Fransokyo si improvvisano i ring delle competizioni clandestine più acerrime e avanguardistiche, i bot fight, o le lotte tra robot. Il quattordicenne Hiro Hamada, prodigio della robotica, è un insospettabile campione di tali tenzoni che lo portano inevitabilmente a rimanere invischiato in guai più grossi di lui, allorché vince grosse scommesse contro i veterani dell’azzardo. A salvarlo c’è però sempre il fratello maggiore Tadashi, che cerca di allontanarlo dalla pericolosa passione per i bot fight. A tal fine, Tadashi cerca di convincere Hiro ad entrare con lui nell’élite del San Fransokyo Institute of Technology. Dopo una visita presso il ‘covo dei geeks’, dove Tadashi presenta a Hiro i suoi sodali Gogo, Honey Lemon, Wasabi e Fred e il suo progetto Baymax, un robot gonfiabile inteso a fornire ausilio sanitario sia fisico sia psicologico, il genio teenager è più che convinto. Ma la sera della fiera di presentazione dei progetti di ammissione all’istituto, dove Hiro primeggia grazie ai suoi mirabolanti micro-bot, in grado di dar forma a qualsiasi proiezione della mente di chi li comanda, l’Istituto è d’improvviso avvolto dalle fiamme di un incendio in cui Tadashi perde la vita…

DAL 18 DICEMBRE
PROSSIMAMENTE
L'amore bugiardo
David Fincher
Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris, Tyler Perry, Kim Dickens

Amy e Nick sono sposati da cinque anni. Belli, colti e ammirati, hanno lasciato New York per la provincia, dove la loro relazione languisce e l’ostilità cresce. Dietro di loro la crisi economica che ha messo in ginocchio l’America e interrotto le loro carriere, davanti a loro nuvole nere che minacciano tempesta e guai, grossi guai. Licenziati dalle rispettive redazioni e dalle rispettive ambizioni, Amy e Nick provano a ricostruirsi una vita nel Missouri. Casalinga annoiata e paranoica lei, proprietario di un bar che chiama The Bar lui, la coppia scoppia il giorno del loro quinto anniversario. Amy scompare senza lasciare tracce, se non il suo sangue versato e ripulito in cucina, un tavolo rovesciato in salotto, un diario che non tarderà a essere ritrovato e un marito apatico che fatica a realizzare la sua condizione. Perché i vicini, i media, la polizia e tutti quelli che lo stanno a guardare sono davvero convinti che sia stato lui ad uccidere Amy.

DAL 18 DICEMBRE